Patate: con pochi euro e una lessatura, serviamo piccole meraviglie. Golose o light, elaborate o semplici, riescono a trasformare un piatto rendendolo più ricco, trattandosi di carboidrati e quindi di completarlo, con una spesa minima.

Si possono adoperare soprattutto in questo periodo per preparare fresche insalate: sarà sufficiente lessarle ancora con la buccia, per poi lasciarle freddare. Dopo averle pelate potrete tagliarle a pezzi e abbinarle ad ingredienti stuzzicanti come olive nere, pomodori pachino, mozzarelline e basilico. Questa soluzione è ideale per chi è solito preparare a casa il pranzo da portare al lavoro. Un filo d’olio extravergine di oliva perfezionerà il tutto. Chi ama i sapori piccanti può soffriggere l’aglio e il peperoncino in poco olio e poi versare quest’ultimo sulle patate lesse: a complemento di ciò delle olive nere al forno saranno perfette.

Lessare le patate può essere il primo step per elaborazioni più impegnative: si tratta forse del momento che richiede più tempo. Una volta ottenute le patate lesse, infatti, possiamo schiacciarle, aggiungendoci burro, parmigiano e latte e, riscaldato il tutto avremo un piatto adatto, però, più alle serate fredde. Lo stesso purè può essere però utilizzato per un gateau di patate, da gustare anche freddo. In questo caso aggiungeremo dei cubetti di prosciutto cotto, uova e scamorza e adageremo il tutto in una teglia spolverando poi la superficie con del pan grattato.

Sempre partendo dalle patate lesse sarà semplice comporre delle crocchette: anche in questo caso dovrete procedere nello schiacciarle, aggiungendo uova e parmigiano, amalgamando il tutto e formando dei cilindri. Dopo ciò impanerete il tutto prima nell’uovo, poi nel pangrattato e così potrete finalmente friggerle. Non avete voglia di friggere? Allora le patate duchessa saranno la soluzione giusta! Con gli stessi ingredienti e un po’ di burro, creerete delle palline da porre sulla carta forno. Una volta infornate a circa 200 gradi otterrete dei bocconcini dalla consistenza di un soufflé.

Lessare le patate prima della loro cottura in forno vi aiuterà ad accorciare i tempi: se però avete pensato a fettine molto sottili sarebbe meglio cuocerle direttamente nel forno in quanto si rischierebbe di frantumarle. Qualcuno di voi ha mai provato pasta e patate? E’ un piatto che ci facevano mangiare le nostre nonne, realizzabile con poco: l’amido delle patate rende la pasta cremosa e il tutto si sposa in modo sublime alla passata di pomodoro.  L’aggiunta di mozzarella o scamorza poi, aggiunge quel tocco in più.

Ma è al forno che questo ingrediente raggiunge la sua massima fama: a noi piacciono le combinazioni non convenzionali, tipo con pesto e mozzarella oppure con pomodorini. In quest’ultimo caso prima di infornare la teglia sarà necessario mescolare i pezzetti di patate con dei pomodori pachino tagliati a pezzetti in modo che sprigionino un po’ di succo, aggiungendo anche dell’aglio. Il piatto risulterà un vero capolavoro di gusto!