Che bella l’estate con i suoi sapori, i suoi colori…sarebbe bello prenderne un pezzetto e godere del suo splendore nelle fredde giornate invernali, proprio per questo oggi parleremo di marmellate e conserve. Un vero e proprio concentrato di bontà, dolci e salate, pronte a soddisfare anche i palati più esigenti senza nulla togliere, nella maggior parte dei casi ad esigenze di attenzione alla linea.

Marmellata e crostata, un ottimo connubio

La marmellata, le cui origini si perdono nella notte dei tempi, è costituita da frutta e zucchero e conservata a seguito di un processo di cottura lungo. Generalmente viene definita tale la preparazione con pezzi di agrumi, quando invece vengono utilizzati altri tipi di frutta si parla di confettura. Per la preparazione di una vera marmellata è necessario ovviamente tagliare la frutta a pezzetti, cuocerla con lo zucchero e inserirla nei barattoli di vetro. Per abbreviare i tempi di cottura si potrebbe utilizzare la pectina.

Ottime marmellate per la colazione

Potremmo quindi fare uso proprio della frutta che più ci piace in questo periodo dell’anno (ciliegie, fragole, albicocche, pesche, ecc…) per assaporarla poi a colazione o in una gustosa crostata, tuttavia anche i prodotti dei mesi più freddi  ci possono regalare ottime confetture, basti pensare a quella particolarissima di castagne o quella di arance, facendo particolare attenzione ad utilizzare, in questi come negli altri casi, frutta biologica.

La conserva di castagne

In quella di arance infatti sarebbe carino inserire anche qualche pezzetto di scorza che offre un ottimo aroma e regalerebbe al vostro strudel di mele un retrogusto di grande impatto.

Per tutti i gusti e frutti

Ma accanto a queste dolci bontà sotto vetro possiamo dedicarci anche a sfiziosi contorni da preparare a collocare in dispensa utili quando, magari, presi alla sprovvista, dovremo improvvisare una cena tra amici all’ultimo momento e ci ritroviamo con il frigo vuoto. Iniziamo col proporvi un classico, i peperoni sott’olio, da abbrustolire magari profittando delle grigliate estive che si fanno all’aperto e privandoli del sottile strato esterno. Dovreste poi tagliarli a pezzi eliminando i semi e i filamenti. In seguito andranno posti in una pentola per qualche minuto dove sale e aceto saranno stati fatti bollire, poi andranno scolati e fatti asciugare per una giornata intera. Così potrete inserirli in vasetti con basilico e olio, avendo cura di pressarli e ricontrollare spesso il livello dell’olio, anche dopo qualche giorno, avendo cura di inserirlo nuovamente.

Peperoncini ripieni al tonno

Una chicca molto apprezzata è squisitamente calabrese: i peperoncini ripieni al tonno. Di non sempre facile reperibilità sono questi peperoncini, dalla forma rotonda e dal sapore molto piccante, che privati della parte superiore, andranno fatti bollire prima per qualche minuto in acqua e aceto, poi fatti asciugare. Poi andranno riempiti con un composto di tonno, capperi e alici e posti in barattoli con abbondante olio. Tali barattoli andranno anch’essi messi a bollore per consentirne una buona conservazione.

Insomma, si tratta di prodotti che daranno brio ad una bruschetta piuttosto che ad una ricetta più sofisticata: funghetti, zucchine, melanzane, giardiniera, il tutto arricchito sempre da un’ottima qualità di olio d’oliva restituirà autenticità ai sapori della vostra tavola e non sol. Possiamo pensare ai nostri barattolini come ad una valida alternativa ai soliti regalini. Se confezionati con accuratezza potranno trasformarsi in splendidi capolavori, infatti le verdurine che si intravedono dal vetro, creano spesso effetti coreografici degni di un quadro d’autore.

Conserve sfiziose e sempre pronte all’uso

Mille colori e sfumature diverseaccompagnano forme squadrate, rotonde o irregolari, insomma potrete divertirvi anche a disporre gli ingredienti all’interno del barattolo nei modi più originali e creativi abbinando nastrini e fazzoletti che chiuderanno la capsula oppure scegliendo barattolini dal design moderno o classico per un effetto finale unico.

Molto utili a livello quotidiano, invece, le conserve di pomodoro: pelati e passate, davvero versatili in ogni occasione. In passato venivano più frequentemente preparate in casa ma oggi si sa, il tempo a nostra disposizione non consente di dedicarci anche a queste attività. Avere un buon sugo per condire la pasta asciutta, i secondi di carne e molto altro ancora sarebbe il massimo! Se fatta bene il pomodoro conserverà intatto il suo sapore fresco.

E’possibile conservare anche i pomodori

L’aggiunta di profumato basilico conferirà ulteriore bontà! Potreste inoltre preparare sughi aromatizzati e arricchiti ad esempio con carne macinata o il pesce: l’accorgimento fondamentale è quello di bollire i barattolini, che dovranno essere a chiusura ermetica e scriverci le date di preparazione