Parliamoci chiaro la crisi sta colpendo la maggior parte delle famiglie italiane con gravi ripercussioni anche sullo stile di vita. Oggi più che mai è sempre più forte l’esigenza delle famiglie di risparmiare in diversi ambiti per poter far fronte alle numerose richieste di ogni componente tenendo d’occhio però un aumento dei prezzi che rischia di portare a delle rinunce. Qualche sacrificio è giusto, ma quando si tratta di alimentazione bisogna cercare di salvaguardare il più possibile la propria salute, dando da priorità a certi tipi di prodotti piuttosto che ad altri.

La tendenza a preparare cibo in casa sta tornando di moda. Questa è stata sottolineata anche dalla Coldiretti che ha testimoniato un aumento nell’acquisto di ingredienti basilari come zucchero, farina, uova e il ritorno di abitudini quali preparare il pane, la pizza o altri prodotti in casa.

Il ritorno ai prodotti e cibi fatti in casa in tempi di crisi

Ad esempio al supermercato potremmo trovarci di fronte ad uno scaffale di bustine di cibi pronti a prezzi stracciati. Qualche volta concedersi questi piatti può essere anche sfizioso, ma pensiamo anche all’apporto di sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno.  Acquistare della verdura da pulire e lessare costerebbe molto meno ma ovviamente ciò  che “non paghiamo” è la manodopera e il tempo di preparazione.

L’importanza della verdura nel fabbisogno giornaliero

Sicuramente dedicarsi alla preparazione di verdure e quant’altro potrebbe essere difficoltoso in termini logistici per una famiglia dove entrambi i partner lavorano tutto il giorno ma sarebbe utile utilizzare un’oretta o due, il sabato o la domenica per lessare verdure e congelarle in porzioni in modo da avere per la settimana una bella scorta. Cucinare in quantità più generose vi aiuterà anche a risparmiare sul gas.

Occhio alle spese energetiche in cucina

Sempre a proposito di offerte, fate attenzione alle confezioni multipack in quanto spesso le scadenze dei prodotti sono molto ravvicinate e in questi casi il risparmio sarebbe nullo. In genere però acquistare all’ingrosso dovrebbe essere conveniente, specie se si tratta di prodotti a lunga conservazione.

La cucina può diventare un hobby interessante e nello stesso tempo aiutare l’economia di casa. Potrete infatti inventare nuove ricette con gli ingredienti che avete a disposizione, combinandoli ed evitando di sprecarli.

Ma le parole chiave per un’efficiente gestione della cucina sono pianificazione e sistematizzazione. La pianificazione dei pasti non dovrebbe infatti essere giornaliera ma settimanale. Si parla di una idea che va per sommi capi. Ad esempio decidere di mangiare due porzioni di verdura al giorno comporterà l’acquisto di una conseguente quantità di verdure secondo varietà di stagione, proprio perché i prezzi risulteranno più accessibili. Una corretta pianificazione della dieta porterebbe anche a mangiare in modo più consapevole e ordinato, facendoci tenere sotto controllo cosa dobbiamo consumare.

La pianificazione della spesa in tempi di crisi

Inoltre acquistare in quantità maggiori consente un risparmio ma cercate di variare le tipologie di prodotto perché mangiare per più giorni lo stesso alimento potrebbe risultare a dir poco noioso. Proprio per questo congelare vi consentirà non solo di acquistare in grosse quantità ma di prendere un certo alimento quando ne avete voglia.Il congelatore è proprio un ottimo alleato del risparmio. Parti di pesce o carne possono essere poi utilizzate per brodi o  dare più sapore ai sughi senza ricorrere necessariamente al dado.

Seconda parola chiave: sistematizzazione. Bisogna sapere quello che avete nella vostra dispensa. Spesso si acquista compulsivamente e si pongono i prodotti in maniera casuale sui ripiani. Questo rischierebbe di creare confusione. Sarebbe comodo sistemare gli alimenti in frigo dedicando un ripiano a formaggi e latticini, uno a carne e pesce, gli altri a frutta e verdura. Allo stesso modo dovreste procedere con la dispensa. Lo scatolame da una parte, la pasta da un’altra, separando i formati piccoli da quelli grandi, e così via. Per quanto attiene il congelatore ricordate sempre di scrivere sulla bustina ciò che avete congelato e quando: anche qui create della sezioni dedicate ognuna ad una tipologia di prodotto. Dal momento che a volte può risultare difficoltoso riconoscere il contenuto delle bustine, potrete tracciare su un foglio una sorta di mappa dove scriverete il prodotto congelato e la sua posizione.

Come conservare al meglio le verdure

Come abbiamo già accennato all’inizio, nella vostra dieta non dovrebbero mancare componenti nutrizionali importanti. Se volessimo un’alternativa economica alla carne potremmo alternarla con uova o legumi. Risparmiare può essere divertente. Diamo vita ad un ricettario creativo fatto con gli avanzi di casa…chissà, magari la ricetta potrebbe risultare talmente buona da presentarla come “special guest” di un’importante cena.

Aspettiamo i vostri consigli e idee per creare questo ricettario: quale sarà la combinazione vincente?