Il riso perfetto per ogni piatto oggi  sceglilo con noi. I cinesi lo coltivano da 7000 anni ed è uno degli alimenti più consumati: stiamo parlando del riso. Spesso amiamo gustarlo anche come spuntino, pensiamo ai dessert o alle gallette di riso soffiato, pratiche da sgranocchiare anche al lavoro.

Il riso contiene, rispetto alla pasta, più amido ed è proprio questa la ragione per cui sazia maggiormente, assorbendo una maggiore quantità di acqua. Essendo privo di glutine si presenta come valida alternativa per chi presenta intolleranze.

Le varietà di riso sono diverse e adatte e a seconda dell’utilizzo che ne facciamo è più indicato l’utilizzo di un tipo piuttosto che di un’altra per esaltare le caratteristiche sia dello stesso riso che degli ingredienti che fanno parte del piatto. Se amate i risotti vanno benissimo il Carnaroli (dai chicchi lunghi), l’Arborio (chicchi allungati ma meno del Carnaroli), il Ribe (lunghi e affusolati), Vialone Nano (semilunghi e tondeggianti).

Una delle ricette con il riso

Se è vero che il riso è un prodotto che arriva dalla cultura orientale, è anche vero che la preparazione del risotto è caratteristica del nostro Paese: sono davvero molteplici gli ingredienti da poter utilizzare nella sua preparazione: i più popolari sono senz’altro quello allo zafferano (alla milanese) e ai funghi porcini. In tutti i casi la preparazione richiede l’utilizzo di un brodo dove far cuocere il riso, preliminarmente alla sua tostatura. Nelle minestre, specie quelle con i legumi, è consigliabile utilizzare il riso Originario, il Pedano , il Balilla, il Roma e il Sant’Andrea.  Ottima la minestra riso e patate dove l’amido dona cremosità e compattezza: il tocco in più è l’aggiunta di un paio di pomodori pelati.

Allegra e sfiziosa invece è l’insalata di riso: comoda, perché dopo averla preparata possiamo conservarla in frigo per più giorni e gustosa, grazie alla versatilità e alla possibilità di combinare gli ingredienti che più ci piacciono. Così possiamo creare insalate con verdure fresche o con sott’aceti, con pesce e perché no, aggiungere anche frutta esotica. In questi casi andranno benissimo varietà di chicchi che restano ben staccati tra loro durante la cottura: per accentuare questa caratteristica, una volta scolato passatelo sotto l’acqua corrente. Va benissimo in questo caso il Ribe.

Per verdure ripiene come peperoni, zucchine e melanzane preferite le  varietà Originario e Balilla.

E con i dolci a base di riso come ve la cavate? Per esempio il risolatte ha un sapore molto semplice e può essere arricchito con altri ingredienti come cioccolata o agrumi. Anche in questo caso l’Originario e il Balilla andranno benissimo