Con l’arrivo dell’estate e dell’immancabile caldo può diventare un’impresa impossibile mettersi ai fornelli e così aumenta il desiderio di piatti freschi ma nello stesso tempo appetitosi. Il ricco mondo delle insalate può essere allora una valida alternativa in diversi casi. Pensiamo a chi deve preparare il pranzo da portare al lavoro, oppure a coloro che, dopo una calda e frenetica giornata desiderano consumare un pasto completo ma veloce da preparare.

Per un buon rifornimento di carboidrati possiamo pranzare con un’insalata di riso o di pasta, davvero pratiche perché possiamo prepararne generose quantità e riporle in frigo per qualche giorno. Potremo avere così per un paio di giorni una tregua dai fornelli. Preliminarmente è opportuno lessare la pasta assolutamente al dente e, una volta nello scolapasta, passarla sotto l’acqua fredda. Successivamente andrà posta in una ciotola e aggiunto olio extravergine di oliva, per non farla attaccare.

Fresca e nutriente, perfetta per l’estate

Nella scelta dei formati di pasta preferite quelli grandi tipo rigatoni e farfalle: coreografiche le ruote, all’interno delle quali si interpone facilmente il condimento, amalgamandosi e rendendone piacevole il consumo. Vediamo insieme qualche spunto per gustose insalate di pasta. Estiva al 100% la versione caprese. Occorrerà inserire nella pasta pomodori freschi a pezzi, meglio se pachino, con tocchetti di mozzarella (di bufala sarebbe il top). Una spolverata di basilico o origano renderà profumatissimo il piatto e qualche oliva donerà più allegria al tutto. In questo come in tutti gli altri casi di pasta fredda ricordate di tenerla sempre in frigo fino a quando la servirete.

Mix di verdure per la vostra insalata estiva

Cosa avete in casa? In genere potreste partire proprio da qui per creare insalate fantasiose e perché no, collaudare versioni personalizzate con grande successo. L’importante è farlo dosando con equilibrio la varietà di ingredienti da combinare. Sia per quelle di pasta che di riso vengono spesso inseriti sottaceti. Prima però ricordate di togliere il sapore dell’aceto altrimenti rischierete di espanderlo anche agli altri ingredienti.

Per un piatto ricco di verdure potreste preparare quello con verdure grigliate: peperoni, melanzane e zucchine. Per un pasto completo potreste aggiungervi del tonno o del pollo che avrete prima fatto grigliare o lessare. Potrete anche servire il riso freddo durante una cena-buffet, ad esempio nella versione con calamari e carotine, colorati da foglie di rughetta e olive nere. Il tutto insaporito con gocce di limone. Buonissima la variante funghi e piselli. Qui potrete optare per i maltagliati. Sfiziosa quella con pomodori secchi, carciofini e pinoli.

La scelta del riso per l’insalata è molto importante

Preferite il riso? Anche in questo caso le combinazioni sono davvero infinite. Per una buona insalata è importante scegliere accuratamente il tipo di riso. Vanno bene il Basmati, Venere e Parboiled, o comunque le tipologie con chicchi sottili. Come per la pasta, una volta lessato bisognerà lasciarlo per qualche secondo sotto l’acqua fredda e cercare di cuocerlo al dente. Per una versione diversa dal solito vi proponiamo un condimento a base di salmone, olive nere, mais e, anche in questo caso foglie di rughetta o songino e una spruzzatina di succo di limone.

Per una versione più classica potrete inserire cubetti di prosciutto cotto, uova sode, olive greche e scamorza affumicata a pezzetti, il tutto profumato con qualche bella foglia di basilico. Da provare invece la versione ananas e salmone, quella fagiolini, tonno, patate  e olive nere oppure quella prosciutto crudo e melone. Quest’ultima variante potrebbe essere servita proprio all’interno del melone che avrete svuotato. Il risultato sarà a dir poco coreografico, specie se abbellirete il contenuto con ombrellini colorati.

E la maionese? Tanto amata da alcuni in abbinamento con questo piatto? Certo, smorzerebbe decisamente i condimenti.

Ingredienti freschi e di stagione

Se invece voleste provare una valida e altrettanto nutriente alternativa al riso, vi consigliamo l’insalata di farro che è ricco di fibre, povero di grassi e facilmente digeribile. Il farro si presta bene negli abbinamenti con le verdure grigliate come  peperoni e zucchine e aggiungendovi mais e olive greche. Ottima la versione con zucchine, pinoli e alici.

Il nostro consiglio per la preparazione di una buona insalata è prediligere ingredienti freschi, evitando preparati che potrebbero alterarne il sapore. Meglio diminuire gli ingredienti piuttosto che creare un caos di sapori senza filo conduttore. Abbiate cura nella conservazione in frigo, coprendo bene il contenuto con una pellicola o inserendolo in un contenitore ben chiuso. Questo per evitare che assorba gli odori del frigo