Versatili, facili da pulire, hanno mille potenzialità; parliamo di zucchine, appartenenti alla famiglia delle cucurbitacee. Spesso può capitare di trovarle in commercio, con i fiori, che  tanto ci piacciono pastellati e fritti.

E’ importante anche sceglierle con accuratezza per evitare di ritrovarsi con un prodotto non proprio fresco:  in genere se sono piccole è meglio, con una buccia liscia e luminosa e polpa soda. Se siete fortunati troverete anche il fiore che, se ben disteso, è un buon segno di freschezza del prodotto.

E’ importante sceglierle con accuratezza per assicurarsi un prodotto fresco

Poche calorie, folati, vitamina A, manganese e potassio ne caratterizzano le proprietà nutrizionali. Ma dire zucchina apre un mondo di varietà che vanno dalla Tonda di Nizza alla Fiorentina, dalla Verde di Milano alla Tonda di Piacenza..insomma ce n’è per tutte le località!

Questo è il periodo migliore per consumarle in quanto avviene il raccolto: se avete la possibilità di acquisirne consistenti quantità, congelatele pure crude tagliandole prima a dischetti; quando deciderete di utilizzarle vi basterà semplicemente prelevarle e cucinarle nel modo preferito, senza necessariamente scongelarle preliminarmente.

Congelatele pure crude tagliandole prima a dischetti

Crude o cotte? Dipende si, dai gusti, ma cotte, e in particolar modo fritte, non temono rivali in cucina. Crude vanno bene se consumate in insalate oppure  con la mentuccia: in ogni caso sarebbe meglio tagliarle sottilissime, meglio se a julienne. Se invece amate spaziare tra un sapore e l’altro nell’ambito della stessa ricetta potrete aggiungere capperi, olive nere e pinoli.

Con un soffritto  potrete prepararle in padella, aggiungendo qualche dadino di pancetta e pomodori pachino oppure con funghi e salsiccia: contorni prelibati che possono diventare anche apprezzati condimenti per la pasta. In tema di pasta questa verdura si sposa molto bene anche con salmone, tonno e in genere col pesce, grazie proprio al suo sapore delicato.

Un’idea per il condimento della pasta: con funghi

Potrete anche lessarle (specie se in questo periodo, con l’avvicinarsi dell’estate, preferite mangiare light ) magari insieme a patate e carote, tagliando il tutto a tocchetti e condendo, a fine cottura, con un filo d’olio. Il tocco in più? Una salsa allo yogurt ed erba cipollina. Un’altra idea light? Se avete intenzione di utilizzare il barbecue potrete, oltre alla carne, grigliare anche le zucchine tagliate a strisce e condirle poi sempre con olio a crudo, prezzemolo, aglio e pepe.

Insomma, un paio di zucchine vi possono risolvere un pasto; a cena per esempio, arricchiranno la vostra frittata: un buon soffritto le insaporirà e l’aggiunta di parmigiano donerà rotondità.

Un buon soffritto le insaporirà

All’inizio del post parlavamo di fiori di zucca: in genere vengono consumati fritti in pastella; con un’alice e della mozzarella all’interno rivelano tutta la loro bontà. Ma possiamo anche utilizzarli per condire la pasta o il riso. A questo proposito vi proponiamo una variante del risotto allo zafferano inserendovi appunto i fiori.

Per cenette più impegnative invece saranno perfette le zucchine tonde al forno: con scamorza e prosciutto cotto, oppure con carne macinata. Se avete difficoltà a reperire la varietà tonda, potrete optare per un’altra ricetta, ponendo le zucchine affettate a strisce e impanate in uovo e farina, una accanto all’altra nella teglia. Andrete poi a coprire questo strato di prosciutto cotto, scamorza e parmigiano, coprendo nuovamente con uno strato di zucchine impanate. Il risultato è sublime…provare per credere

Zucchine tonde al forno