A seguito della richiesta di una nostra amica, oggi parliamo del cavolo cappuccio rosso, una varietà particolare, appartenente alla famiglia delle crucifere. Non si parla molto di questo ortaggio, molto simile alla verza che presenta però un colore differente. Ricco di vitamina C e sali minerali come il Fosforo, può essere gustato sia cotto che crudo: il suo colore ravviverà le vostre pietanze donando loro  una veste inaspettata. Così, potrete utilizzarlo sia come ingrediente protagonista che accompagnandolo ad altri: vediamo insieme come.

In genere viene abbinato ad ingredienti dolciastri per bilanciarne il sapore amarognolo. Partiamo dalla composizione più semplice, l’insalata, che vi aiuterà ad entrare più in confidenza con questo alimento. La potrete accompagnare ad  ingredienti come mais, olive nere, finocchi, pezzetti di ananas e abbondante olio extra vergine di oliva. Ancora, lo potremmo abbinare a frutta secca come noci, a pere o mele.

Se avete voglia di cimentarvi ai fornelli invece, vi proponiamo la versione con uvetta e pinoli: è una ricetta agrodolce e basterà far soffriggere la cipolla inserendo il cavolo a fili sottili, poi aggiungere dello zucchero, farlo un po’ caramellare e incorporare l’aceto facendolo evaporare bene. Una spolverata di uvetta e pinoli darà a questo piatto quel tocco in più che lo renderà particolare.

I pinoli, insieme all’uvetta, andranno benissimo per la preparazione del cavolo rosso

E se invece provassimo il risotto? Magari abbinando il cavolo rosso a pezzetti di salsiccia o speck: per i vegetariani invece proponiamo la combinazione con provola affumicata. Se invece amate maggiormente la pasta potrete abbinarlo al salmone.

Ottimo nelle minestre: con patate e lenticchie o con fagioli e qualche pezzetto di pancetta. Come contorno si abbina molto bene sia alla carne che al pesce: nel primo caso parliamo soprattutto di arista di maiale e vitello. Con filetti di trota o spigola basterà adagiare un leggero strato di cavolo rosso che avremo fatto insaporire con la cipolla e a cui avremo dato una consistenza cremosa.

Le patate si sposano molto bene con il cavolo rosso

Potrete prepararlo anche al forno, sempre con le patate tagliate a fette sottili e con scamorza affumicata: per le più brave proponiamo invece gli involtini, da realizzare utilizzando le foglie del cavolo per avvolgere i nostri ingredienti. Dovremo fare attenzione ad ottenere delle foglie grandi e integre, dopo cui potremo scegliere il ripieno: carne macinata oppure pesce. Sempre per i nostri amici vegetariani consigliamo di riempire gli involtini con dei legumi facendo attenzione a dare al composto una consistenza non troppo liquida, magari incorporando del pangrattato e grana; un uovo consentirà agli ingredienti di amalgamarsi meglio.

Vi abbiamo convinto a provare il cavolo rosso? Conoscete altre ricette? Inviatecele e noi le pubblicheremo!